Les Arcs sur Argens - Cabredor

Percorso
• Dal parcheggio, partire a piedi e seguire la strada asfaltata verso sud, attraversare il ponte dell’Aille (ponte Eiffel) (1) e camminare fino alla Renardière (lasciare la cosiddetta Font de catin (2), area picnic sulla destra), l’asfalto lascia poco a poco posto alla strada sterrata (circa 500 mt.). • Prendere la pista a sinistra cosiddetta “les Bauquières”.
• Seguire il fiume Argens per circa 1 chilometro. • Dopo la curva a destra, deviare sulla sinistra verso la
"maison des gardes” (casa delle guardie - 150m).
• Dopo la casa, salire a destra poi seguire la pista cosiddetta “les Bauquières”.
• A 100 metri, lasciare la pista principale e prendere il primo sentiero che parte a sinistra.
• Costeggiare il vallone, poi attraversare la pineta.
• Riprendere la pista forestale sulla destra e dopo circa 400 metri, vi troverete di fronte ad una sorgente e ad un abbeveratoio 
• Proseguire per 1 chilometro poi ridiscendere a destra sulla pista cosiddetta “les Bauquières” fino alla “casa delle guardie”.
• Proseguire e all’incrocio, prendere di nuovo a destra lo sterrato dell’andata verso La Renardière per raggiungere il parcheggio.

Attenzione

Accesso alla foresta in periodo di caccia in battuta
Raccomandazioni
La foresta comunale di Les Arcs sur Argens è oggetto di una suddivisione permanente in varie zone che consentono ad ogni fruitore di scegliere la zona accessibile in periodo di caccia in battuta per la pratica delle sue attività, passando preferibilmente, a seconda del giorno, per la zona non interessata dalla caccia. Ulteriori precisioni : www.mairie-les-arcs-sur-argens.fr
Vigili del fuoco • 112 •  Informazioni Massiccio • 00 33 4 98 10 55 41 • var.pref.gouv.fr/massifs • ddaf.cdig-83.org

 

+ d'informations ici



 

 

Accesso

• Sulla strada dipartimentale DN7, a sud della città, prendere la Strada del Bac (cartello « Forêt communale
») e seguirla per circa 3 chilometri.
• Lasciare la macchina al parcheggio della Tournavelle (P), tra i due ponti, ossia dopo quello dell’Argens e prima del ponte dell’Aille.

La Cabredor

Nel primo chilometro, il sentiero forestale costeggia l’alveo del fiume Argens, poi prende quota per offrire suggestivi panorami, in particolare sulla roccia di Roquebrune. Il percorso procede poi in una pineta prima di attraversare un grazioso vallone e di serpeggiare poi per un viottolo attraverso boschi. In cima, l’oppido della “Cabredor” culmina a quota 218 a strapiombo del fiume Argens. Lo scavo di capanne e le ceramiche rinvenute sul sito suggeriscono un periodo di occupazione che si estende dalla fine del secondo fino alla prima metà del primo secolo avanti Cristo.

Il gruccione (Merops apiaster), ospite delle sponde dell’Argens

I gruccioni sono uccelli di dimensioni simili a quelle di un merlo che prediligono climi caldi e assolati. Questa specie si nutre di insetti volanti in grandi quantità, in particolare api, vespe e calabroni dai quali sembra essere parzialmente immune. La specie è monogama, raramente bigama. Sia il maschio che la femmina assolvono i compiti legati alla nidificazione. Fanno il nido proprio in cunicoli che scavano perlopiù lungo le sponde dei fiumi, nelle valli riparate e nei terreni aperti cosparsi di alberi.