Vidauban - Bosco del Rouquan

Accesso e parcheggio :
• Da Vidauban, prendere la strada dipartimentale D48 in direzione La Garde Freinet e raggiungere l’area di sosta situata a 8 chilometri da Vidauban sulla destra vicino ad una cisterna.
• Dall’area di sosta, prendere a sinistra il sentiero costeggiante la strada verso sud e raggiungere il crocevia A.
• Prendere a destra e oltrepassare la barriera, proseguire su questa grande pista per 1100 mt. (bosco del Rouquan) per raggiungere il crocevia B.
• Prendere a destra una pista piccola verso Est per 750 mt. al fine di raggiungere il crocevia C.
• Da quel punto, possibilità di ritorno diretto per l’area di sosta prendendo il sentiero a destra.
Per proseguire la passeggiata :
• Prendere a sinistra (Nord) per 470 mt. e raggiungere il crocevia D.
• Prendere a destra (Est) per 900 mt. ed al crocevia E.
• Prendere a destra il sentiero che costeggia la strada e vi porta indietro al punto di partenza.

Vidauban

Vidauban è una città che gode di una posizione geografica e di un clima privilegiati.
Situata nella pianura ai piedi del massiccio dei Maures, nel cuore della Valle dell’Argens, è fiancheggiata da due corsi d’acqua, ossia l’Aille con le sue cascate ed il suo lungo pianoro roccioso e l’Argens, fiume sul quale sarà sempre piacevole fare una gita in canoa-kayak per scoprire lungo la corrente l’incanto e le ricchezze della fauna e della flora pur annusando i profumi indimenticabili della Provenza.

Il forno di pece

Il forno di pece, “De Longue” come si dice da queste parti. I forni di pece sono parti integranti della storia e del patrimonio di Vidauban.
Fino alla metà del XIX esimo sec., le foreste e pinete del comune erano sfruttate per la produzione di pece utilizzata nel calafataggio e per l’impermeabilità degli scafi e ponti delle navi nonché del cordame.
Questa produzione veniva trasferita in particolar modo verso i porti di Tolone e Saint-Tropez.
L’avvento degli scafi in metallo vide questa attività pian piano scomparire.
Il restauro nel 2003 del forno di pece, situato nel bosco del Rouquan, è dovuto all’iniziativa del comune di Vidauban e fu realizzato dall’associazione per la tutela del patrimonio di pietre a secco del Var.

La Cappella di Santa Brigitte

Accessibile dal Punto Informazioni in un'oretta, la cappella onora il passaggio a Vidauban di Santa Brigitte nel XIV esimo sec.
Di ritorno da Roma, la sposa del principe scandinavo Gudmarson si recava in pellegrinaggio a Santiago di Compostela.
Dall’alto di quota 200 quasi, la cappella di Santa Brigitte offre uno splendido panorama
sull’insieme della pianura dell’Argens e sul massiccio dei Maures, sovrastando il principale asse di collegamento del dipartimento Var.
Una passeggiata indispensabile per apprezzare e conoscere meglio Vidauban.

Le Cascate dell’Aille

Scoprite anche :
Le Cascate dell’Aille
Strada di La Garde Freinet, poi prendere la strada dipartimentale D72 in direzione Plan de la Tour.